Ordine da 125 milioni di Euro con Russian Electric Motors per Nidec ASI

prova mv motors

La fornitura porterà circa 250 nuovi grandi motori elettrici per il colosso petrolifero russo Transneft per modernizzare i sistemi di pompaggio della vasta rete di gasdotti di circa 80.000 km

Con un accordo da 125 milioni di euro Nidec ASI diventa partner di Russian Electric Motors (REM, la joint-venture Transneft-Konar) per ingegnerizzare e produrre 244 motori elettrici per il settore dell’Oil&Gas. La produzione è indirizzata alle esigenze di Transneft, il colosso russo della distribuzione petrolifera, che ha l’obiettivo di modernizzare il parco motori installati sui sistemi di pompaggio delle sue pipeline attuali, contribuendo a migliorarne la produttività e l’efficienza energetica.

L’accordo prevede specifiche soluzioni di ingegneria che rispettano le normative internazionali e quelle specifiche russe, per la realizzazione di motori fino a 8 MW di potenza e adatti al funzionamento anche a -60°C, con famiglie di prodotto ad alta efficienza; inoltre la progettazione di una fabbrica per la produzione locale a Chelyabinsk, ai piedi della catena montuosa degli Urali. Nidec ASI garantirà anche la formazione tecnica allo staff degli impianti. Una volta ultimata, la fabbrica continuerà a servire il mercato nazionale russo.

Grazie a questo accordo la linea di produzione italiana di Nidec ASI a Monfalcone (GO), amplierà nel 2016 e 2017 la propria capacità produttiva e assumerà circa 150 persone. La progettazione di macchine ad altissima affidabilità per le applicazioni pesanti come le pipeline Oil&Gas negli ambienti con condizioni climatiche estreme, come l’inverno russo, è uno dei punti di forza della multinazionale italiana.

Con questa commessa e questa partnership, risultato di un lungo e altamente qualificato lavoro tecnico congiunto con Transneft e Konar, Nidec ASI continua a crescere e dimostra una capacità progettuale unica: soluzioni ad alta tecnologia, progettazione su misura, capacità di adattamento a normative locali e a condizioni estreme – commenta Giovanni Barra, Chief Executive Officer di Nidec ASI – I motori elettrici di alta potenza sono da sempre uno dei punti di forza delle nostre tecnologie a livello di Gruppo”.