Nidec ASI porta in Romania il suo Ultra Fast Charger per la ricarica rapida dei mezzi di trasporto elettrici, per una mobilità più sostenibile

bus_charging-overview

L’innovativo sistema, sviluppato da Nidec ASI e testato in un evento con i principali stakeholder della città di Oradea, è stato scelto per sperimentare la ricarica ultraveloce di autobus elettrici

Milano, 30 luglio 2021 – Nidec ASI, parte della Divisione Energy & Infrastructure del Gruppo Nidec, e tra i Gruppi impegnati rispetto alla ripartenza del mondo dei trasporti e della logistica in un’ottica di maggiore sostenibilità, partecipa ad un test relativo all’adozione di autobus elettrici per il trasporto pubblico promosso dalla città di Oradea, in Romania, mettendo a disposizione per un mese e mezzo una stazione Ultra Fast Charger (UFC) presso il capolinea degli autobus, di fronte allo stabilimento Nidec di Oradea. Grazie all’installazione di questo sistema di ricarica all’avanguardia, sarà possibile testare la ricarica ultraveloce di mezzi adibiti al trasporto pubblico, un passo importante verso una diffusione più capillare della mobilità elettrica in Romania, centrale nella promozione di un modello di sviluppo sostenibile. La prova ufficiale di carica ultra fast di un bus si è svolta il 30 Luglio nel corso di un evento alla presenza del sindaco della città di Oradea delle autorità locali e dei rappresentanti di Solaris, tra i principali produttori europei di autobus e filobus e fornitore degli autobus elettrici per questo esperimento.

Il Governo rumeno sta investendo molto sull’elettrico, specialmente in questa delicata fase di rilancio, ed è proprio in questo contesto che si colloca la decisione del Comune di Oradea di avviare questo esperimento, che prevede per i prossimi mesi l’utilizzo di autobus elettrici in prova nella città. Nidec ASI partecipa a questo studio, ed è stata scelta come partner per testare in particolare l’efficacia del suo UFC per la ricarica ultraveloce di un mezzo pesante.

L’Ultra Fast Charger, che può essere sviluppato localmente, grazie a una tecnologia efficiente e modulabile contribuirà a gettare le basi per la diffusione di mezzi di trasporto pubblici e veicoli privati elettrici in Romania, traducendo in realtà la visione di un futuro green e sostenibile dominato da tecnologie “all electric,” e rispondendo a una delle priorità del Recovery Plan, ossia quella di evolvere le infrastrutture in ottica green quale presupposto imprescindibile per rendere la mobilità in Europa più sostenibile.

Questa innovativa soluzione sviluppata dal Gruppo nel suo stabilimento di Montebello Vicentino collega, minimizzandone l’impatto, le colonnine di ricarica con la rete elettrica nazionale, semplificando e velocizzando il processo di elettrificazione delle infrastrutture per l’alimentazione delle auto e dei mezzi pesanti elettrici e riducendo al contempo i costi operativi. L’UFC si posiziona quale soluzione altamente efficace, in grado di rispondere all’aumento della richiesta di energia necessaria ad alimentare le colonnine di ricarica e all’esigenza di mantenere la massima stabilità della rete elettrica, garantendo elevate prestazioni. Permette infatti di ricaricare auto, autobus e veicoli commerciali producendo energia completamente green senza attingere direttamente dalla rete, evitando quindi picchi di potenza e conseguenti blackout. L’Ultra Fast Charger è dotato di un sistema di storage a batteria e funge quindi da “cuscinetto” tra la rete elettrica e la colonnina di ricarica.

È il più avanzato esempio di una nuova generazione di charger ultraveloci, che possono essere connessi a reti elettriche di bassa o media tensione (LV o MV GRID) e che, a fronte di un fabbisogno energetico di soli 50 kW, consentono di fornire al veicolo o mezzo pesante una potenza di 320 kW. L’innovativo sistema permette di ricaricare rapidamente le batterie delle auto di nuova generazione, portandole all’80% della capacità in meno di 15 minuti. Consente, inoltre, di ricaricare veicoli in parallelo o in serie e, grazie alle sue dimensioni contenute, abilita un servizio capillare in grado di soddisfare le esigenze di diffusione distribuita dei player del mercato delle auto elettriche. Nidec ASI è inoltre in grado di proporre applicazioni di smart charge management, che assicurano l’implementazione efficiente ed ottimale di tutte le stazioni di ricarica, anche nel caso di un utilizzo pubblico per autobus o veicoli commerciali.

Nello specifico, Nidec ASI fornirà al comune di Oradea un UFC Powersafe 1.0 che integra al suo interno 2 pacchi batterie da 79kWh ciascuno e dotato di una colonnina dispenser con 2 uscite da 160kW ciascuna (o 320 kW su uscita singola) e relativi meters certificati.

“Siamo entusiasti di partecipare a questo importante esperimento con il comune di Oradea e con Solaris, in cui potremo dimostrare l’efficacia della nostra tecnologia, e in particolare del nostro UFC, anche per le elevate potenze. Un test che dimostra che anche in Romania, come in Italia e in molti altri Paesi d’Europa, l’attenzione alla sostenibilità ed all’evoluzione della mobilità in ottica elettrica è molto alta. Una trasformazione che non può non passare attraverso la diffusione capillare di sistemi di ricarica ultraveloce, e che vogliamo contribuire a guidare promuovendo la diffusione dell’Ultra Fast Charger, che potrà dare una forte accelerazione alla realizzazione di un’infrastruttura di ricarica efficiente ed evoluta. Sono particolarmente orgoglioso che la città di Oradea abbia scelto il nostro know-how e la nostra soluzione per testare la ricarica veloce di mezzi pesanti. Ci auguriamo che l’esempio del Comune di Oradea possa ispirare altre città in Europa ed in Italia, contribuendo a rivoluzionare la mobilità come oggi la conosciamo, fornendo una risposta alla richiesta sempre più impellente di ridurre l’inquinamento e il rumore nei centri urbani,” ha dichiarato Dominique Llonch, CEO di Nidec ASI e Presidente di Nidec Industrial Solutions.

L’UFC di Nidec ASI, destinato a diffondersi rapidamente sulle strade europee grazie a una fitta pipeline di progetti in fase di studio, rappresenta un alleato sicuro e affidabile per la rivoluzione dei trasporti in ottica green. Il Gruppo fornisce da anni soluzioni per la ricarica dei bus elettrici, ha già installato un Ultra Fast Charger in Italia, a Benevento, e sta lavorando all’installazione di altre stazioni di ricarica in Francia e in Germania. Nidec ASI è inoltre direttamente impegnata verso questa missione attraverso un processo di evoluzione dello stesso gruppo, che prevede il rinnovamento della flotta aziendale, rendendola 100% elettrica, e l’installazione di due UFC nelle sedi di Milano e Montebello, per uso privato.

Il Gruppo è attivo a 360° nel mondo della mobilità, realizzando anche impianti a fune da oltre 40 anni nella direzione di renderli un mezzo di trasporto pubblico sempre più diffuso, e fornendo sistemi di trasporto persone a fune su ruote. Nidec ASI promuove inoltre un trasporto marittimo più green e sostenibile con sistemi shore to ship realizzati in Italia, Francia e a Malta, per l’alimentazione elettrica delle navi attraccate, e importanti iniziative quali la fornitura di sistemi di stoccaggio a batterie dell’energia a bordo per navi da lavoro, traghetti e yacht full electric e ibridi.