Nidec ASI non si ferma e fornisce un sistema di stoccaggio di energia a batterie per un progetto da 30.5 milioni di dollari

bess-usa-2

Questo è il primo impianto BESS che Nidec ASI realizza negli Stati Uniti, dove il mercato dell’energy storage a batterie, centrale per realizzare la visione di un mondo più “green,” presenta grandi potenzialità  

 

Milano, 24 settembre 2020 – Nidec ASI, piattaforma di Nidec Industrial Solutions del Gruppo Nidec, ha fornito le soluzioni di energy storage a batterie (BESS) per un nuovo importante progetto statunitense. Un impianto che risponde alle nuove esigenze ambientali ed energetiche mondiali e alla crescente richiesta di adottare fonti rinnovabili, che proprio grazie alle soluzioni di accumulo dell’energia possono diffondersi ulteriormente, contenendo le emissioni inquinanti e accelerando la transizione energetica dai combustibili fossili verso solare, eolico e idroelettrico.

 

L’impianto BESS, che entrerà in piena produzione nel 2021, è il primo per Nidec ASI negli Stati Uniti, un mercato in continua espansione per lo storage a batterie, e arriva a conferma della grande esperienza dell’azienda in questo comparto. Il progetto, per il quale Nidec ASI agisce da Engineering, Procurement and Construction contractor, occupandosi inoltre dei servizi di manutenzione per 10 anni, prevede l’installazione di un sistema completo di stoccaggio a batterie composto da 12 unità. Il sito BESS permetterà di evitare il congestionamento della rete nei picchi di richiesta, di stoccare le eccedenze di energia rinnovabile prodotta e di re-immetterla nella rete elettrica garantendone in qualunque momento la stabilità, recuperando l’energia in eccesso prodotta dagli impianti fotovoltaici della zona.

 

I sistemi di storage a batterie diventano parte integrante della nuova strategia energetica e delle reti elettriche moderne, come elementi chiave per realizzare la visione di un futuro elettrico e sostenibile. Nidec ASI, con oltre 700 MWh di soluzioni BESS (Battery Energy Storage Solutions) installate in tutto il mondo, dall’Italia, alla Francia con l’ultimo progetto in collaborazione con RTE, fino alle Maldive, si posiziona come leader tecnologico e fornitore di riferimento in questo settore – come certifica anche l’ultimo report BNEF di Bloomberg – e come player impegnato nella rivoluzione energetica green.

 

Questo progetto mostra la forza del Made in Italy in un momento difficile come quello che stiamo vivendo, e la qualità delle soluzioni offerte dagli stabilimenti di Nidec ASI dislocati in tutto il mondo, che non si sono fermati nemmeno nella fase attuale di emergenza, sempre nel rispetto delle massime misure di sicurezza per i lavoratori coinvolti. L’impianto accoglierà infatti i trasformatori prodotti nello stabilimento di Montebello Vicentino; i convertitori realizzati nello stabilimento di Cinisello Balsamo; ma vedrà anche la collaborazione degli impianti francesi per il Project Engineering e lo sviluppo e la messa in servizio dei sistemi di controllo. Infine, lo stabilimento di Cleveland, negli Stati Uniti, si occuperà del Project Management, degli acquisti e dell’assemblaggio dei container.

 

Nello specifico Nidec ASI fornirà un sistema modulare e scalabile creato ad hoc per questo progetto e composto da 12 unità BESS, ciascuna gestita come Power Station.

 

Un progetto davvero importante, che sancisce il nostro ingresso nel mercato BESS statunitense e che arriva in un momento complesso per l’economia mondiale, e di cui non potrei essere più orgoglioso. Ha dimostrato infatti l’impegno, la costanza e il valore di tutti i nostri professionisti che, anche in un contesto difficile, non si sono fermati, lavorando in sicurezza per fornire le migliori soluzioni e tutti i componenti necessari per garantire l’avanzamento di progetti di rilevanza internazionale come questo, contribuendo a portare l’energia elettrica a tutti e ovunque,” ha dichiarato Dominique Llonch, CEO di Nidec ASI e Presidente di Nidec Industrial Solutions. “Questo progetto mostra ancora una volta l’impegno di Nidec ASI per una transizione energetica verso un futuro 100% elettrico e a bassissimo impatto ambientale, offrendo soluzioni innovative e personalizzate, sempre in grado di garantire la stabilità delle reti.”

 

Il progetto, unito al test pilota in collaborazione con RTE in Francia, e ai numerosi casi di successo in tutto il mondo, rendono Nidec ASI un vero e proprio leader nella transizione verso le energie rinnovabili per contrastare i cambiamenti climatici e porre un freno alla crescita dell’inquinamento atmosferico generato, favorendo il passaggio da un modello di sviluppo ad alte emissioni di carbonio, verso uno sostenibile e green.